L’odontoiatria conservativa in Croazia

13

L’odontoiatria conservativa è la base della medicina dentale. Riguarda la salute in generale della cavità orale. Lo stato di salute dei denti e la loro funzionalità.

La carie è la malattia più frequente al mondo.

Si ritiene che il 92 percento delle persone adulte hanno la carie nel cavo orale. La causa della carie sono i batteri Streptococcus mutans che colpisce i tesuti duri del dente e rovina lo smalto, la dentina e la polpa del dente.

Dopo aver consumato il cibo e le bevande nel cavo orale si depositano i carboidrati, Essi aderiscono

I vostri denti naturali sono i denti migliori. Perciò è molto importante fare i controlli periodici del proprio odontoiatra. Pulire regolarmente i denti del tartaro e mantenere una buona igiene orale.

Alla placca e il tartaro e con la loro decomposizione si creano acidi quali riducono il PH della bocca sotto il 5.5 e questo causa la demineralizzazione dello smalto, infiltrazione e progredizione dei batteri nella profondità del dente. La carie è una malattia lenta, se diagnosticata in tempo si può curare facilmente rimuovendola e riempendo il dente con otturazione.

Interventi di odontoiatria conservativa sono seguenti
  • rimozione del tartaro e la placca
  • interventi endodontici (la cura della carie)
  • riparazione dei denti – otturazione

Se la cari non viene curata progredisce attraverso lo smalto, la dentina e arriva alla pola ucidendola. Se permettiamo alla carie di progredire fino a quell’ punto molto spesso il dente subisce i gravi danni, e cio causa la perdita del dente. Durante la visita di controllo l’odontoiatra di solito si accorge della carie la quale può essere faccilmente curata.

L’odontoiatra rimuove prima il tessuto gengivale infetto e in funzione alla gravità del danno può riparare il dente cariato con le modalità seguenti
  • otturazione – sei il danno è piccolo o medio grande
  • corone – quando il danno e medio o grande e manca una parte del dente (della corona naturale del dente)
  • Endodonzia – se ls csrie hs fatto i danni irreversibili al nervo (dentino)

Tartaro, ciòè la placca si deposita quotidianamente sui denti. É necessaria una buona igiene quotidiana per prevvenire o rallentare l’accumulo della placca.

I controlli regolari ogni sei mesi ed accurata rimozione della placca, sono necessari per prevvenire lo sviluppo della carie sotto la placca, la gengivite e la parodontosi. Il tartaro e la placca possono essere duri o morbidi, e in base a tipo si rimuovono con gli strumenti al ultrasuono o gli strumenti per insabbiamento.